Post n.8 – 2015 10 strategie con cui le persone di Successo mantengono la calma

Gestire le proprie emozioni ha un diretto impatto sulla propria performance, nella vita e nel business. TalentSmart ha condotto una ricerca con più di un milione di persone, e ha scoperto che il 90% dei top performer sono abili a gestire le proprie emozioni sotto stress riuscendo a mantenere la calma e il controllo.
Questo articolo uscito su Forbes è il contributo di Travis Bradberry il co-fondatore di TalentSmart.

Secondo uno studio della Yale lo stress prolungato causa la degenerazione nella zona del cervello responsabile per l’auto-controllo. Lo stress (ansia) è un’emozione assolutamente necessaria. I nostri cervelli sono cablati in modo tale che è difficile agire fino a quando ci sentiamo ad un certo livello di stress. In realtà, i picchi di prestazione si hanno sotto livelli moderati di stress. Finché il stress non è prolungato, è innocuo.

Una nuova ricerca della University of California, Berkeley, rivela un lato positivo nello sperimentare livelli moderati di stress. Ma rafforza anche quanto sia importante tenere sotto controllo lo stress. Lo studio, condotto dalla ricercatrice Elizabeth Kirby, ha scoperto che l’insorgenza di stress stimola il cervello a creare nuove cellule responsabili del miglioramento della memoria. Tuttavia, questo effetto si vede solo quando lo stress è intermittente. Non appena la tensione continua oltre, in uno stato prolungato, blocca la capacità del cervello di sviluppare nuove cellule.

“Penso che gli eventi stressanti intermittenti sono probabilmente ciò che mantiene il cervello più attento, e si funzionano meglio quando si è vigili”, spiega Kirby. Per gli animali, lo stress intermittente è l’insieme di ciò che sperimentano, sotto forma di minacce fisiche nel loro ambiente. Molto tempo fa, questo è valso anche per gli esseri umani. Come il cervello umano si è evoluto e c’è stato un aumento della complessità, abbiamo sviluppato la capacità di preoccuparci e perseverare, e ciò crea esperienze frequenti di stress prolungato.
Oltre ad aumentare il rischio di malattie cardiache, depressione, e obesità, lo stress diminuisce le prestazioni cognitive. Fortunatamente, però, a meno che un leone ti sta inseguendo, la maggior parte del vostro stress è soggettivo e sotto il vostro controllo. I Top performer hanno ben affinato le strategie di gestione delle circostanze stressanti. Questo abbassa i livelli di stress indipendentemente da ciò che sta accadendo nel loro ambiente, garantendo uno stress che sperimentano è intermittente e non prolungato.

Di fronte allo stress le persone più efficaci seguono queste 10 migliori strategie. Alcune di queste strategie possono apparire ovvie, ma la vera sfida sta nel riconoscere quando è necessario utilizzarli e avere le abilità per metterle in pratica così come sono, nonostante lo stress.

1 – Apprezzano ciò che hanno
Da una ricerca condotta da Davis presso l’Università della California dedicare del tempo ad essere grati per ciò che si ha migliora il l’umore perché riduce il cortisolo del 23%, l’ormone dello stress.

2 – Essi evitare di chiedere “E se..?”
“E se?” butta fuoco sulla benzina delle preoccupazioni. Le cose possono andare in un milione di direzioni diverse, e più è il tempo che si impiega a preoccuparsi delle possibilità, e meno è il tempo meno che si mpegnerà per concentrarsi su un’azione utile a calmarvi e mantenere il vostro stress sotto controllo.

3 – Rimangono Positivi
Pensieri positivi contribuiscono a rendere lo stress intermittente focalizzando l’attenzione del vostro cervello su qualcosa che è completamente priva di stress. Devete far il vagare il tuo cervello selezionando consapevolmente qualcosa di positivo a cui pensare. Ogni pensiero positivo farà rimettere a fuoco la vostra attenzione. Quando le cose vanno bene, e il vostro umore è buono, questo è abbastanza facile. Quando le cose vanno male, e la vostra mente è invasa da pensieri negativi, questo può essere una sfida. In questi momenti, pensate alla vostra giornata e identificate una cosa positiva che è accaduta, anche se piccola. Altrimenti riflettete su qualcosa accaduta la scorsa settimana. O se siete in attesa di un evento emozionante ci si può concentrare su quello. Il punto qui è che si deve avere qualcosa di positivo su cui siete pronti a spostare la vostra attenzione quando i vostri pensieri si rivolgono negativo.

4 – Si scollegano
Data l’importanza di mantenere lo stress intermittente, e avvolte la necessità si rimanere collegati al proprio lavoro 24 su 24, 7 giorni su 7 con le email o il cellulare lo stress può diventare incalzante. Studi hanno dimostrato che qualcosa di semplice come una pausa dalle e-mail è in grado di ridurre i livelli di stress.

5 – Limitano le assunzione di caffeina
Bere caffeina stimola il rilascio di adrenalina. L’adrenalina è la fonte della risposta “lotta o fuga”, un meccanismo di sopravvivenza che vi costringe a stare in piedi e combattere o correre per le colline di fronte a una minaccia. Il meccanismo di lotta o fuga bypassa il pensiero razionale a favore di una risposta più veloce. Questo è fondamentale quando un orso vi sta inseguendo, ma non così importante quando si sta rispondendo a una email. Quando la caffeina mette il cervello e il corpo in questo stato sovraccarico di stress, le vostre emozioni invadono il vostro comportamento. Lo stress che la caffeina crea è tutt’altro che intermittente

6 – Dormono
Il sonno aumenta la vostra intelligenza emotiva e la gestione dei livelli di stress. Quando si dorme, il cervello si ricarica. Il tuo autocontrollo, l’attenzione e la memoria sono tutti ridotti quando non c’è sufficiente riposo, sonno. La privazione del sonno aumenta i livelli di ormone dello stress, anche senza un fattore di stress presente.

7 – Bloccano il dialogo interiore negativo
Un grande passo nella gestione dello stress comporta l’arresto del dialogo interiore negativo. Quanto più si rumina su pensieri negativi, più potenti diventano. La maggior parte dei nostri pensieri negativi sono solo pensieri, non fatti. Quando ti trovi a credere in visioni negative e pessimistiche, la vostra voce interiore dice: “E ‘ora di fermarsi e scriverle.” Fermatevi in quello che state facendo e scrivete ciò che state pensando. Una volta che avrete rallentato lo slancio negativo dei vostri pensieri, sarete più razionali e lucidi nella valutazione della loro validità.
Potete scommettere che i pensieri non sono veri quando si usano termini come “mai”, “peggio”, “sempre”, ecc, Se i pensieri sembrano ancora reali una volta che sono su carta, fateli leggere ad un amico o collega di fiducia e vedere se anche lui o lei è d’accordo con voi. La verità verrà sicuramente fuori. Identificare ed etichettare i vostri pensieri come pensieri, separandoli dai fatti vi aiuterà a sfuggire al circolo della negatività e di andare verso una nuova prospettiva positiva.

8 – Riformulano la loro prospettiva
Lo stress e la preoccupazione sono alimentati dalla nostra percezione distorta degli eventi. Non è possibile controllare gli eventi, ma è possibile controllare come rispondere agli eventi. Quindi, prima di spendere troppo tempo soffermarsi su qualcosa, un minuto per mettere la situazione in prospettiva. Se state pensando a drastiche affermazioni del tipo “Tutto sta andando male” o “Niente si risolverà”, allora è necessario riformulare la situazione. Un ottimo modo per correggere questo modello di pensiero improduttivo è quello di elencare le cose specifiche che in realtà stanno andando male o non funzionano. Molto probabilmente si avrà una visione più soft rispetto a ciò che sembrava inizialmente.

9 – Respirano
Respirare ed essere consapevoli del proprio respiro porta ad essere nel presente in cui con la respirazione, e il vostro cervello inizierà a concentrarsi esclusivamente sul compito a portata di mano abbassando lo stress. Quando vi sentite stressati, prendete un paio di minuti per concentrarvi sul respiro. Chiudete la porta, mettete da parte tutte le altre distrazioni, sedete su una sedia e respirate. L’obiettivo è quello di passare tutto il tempo concentrati solo sul vostro respiro, ciò impedirà alla mente di vagare. Pensate a come ci si sente a inspirare ed espirare. Sembra semplice, ma è difficile da fare per più di un minuto o due. Va tutto bene se si viene sviati da un altro pensiero; questo è sicuro che accada all’inizio, ed è solo bisogno di portare la vostra attenzione al vostro respiro. Se rimanere concentrati sul respiro è difficile provate a contare ogni respiro, inspirazione ed espirazione, fino ad arrivare a 20, e poi ricominciate da 1. Non preoccupatevi se perdete il conteggiopotete sempre ricominciare da 1.

10 – Usano il loro sistema di sostegno
E ‘allettante ma del tutto inefficace affrontare tutto da soli. Per essere calmi e produttivi è necessario riconoscere le vostre debolezze e chiedere aiuto quando ne avete bisogno. Questo significa attingere dal vostro sistema di supporto quando una situazione è abbastanza impegnativa e vi sentite sopraffatti. Tutti hanno qualcuno pronto ad aiutarli e ottenere il meglio da una situazione difficile. Identificate queste nella vostra vita, cercate il loro aiuto e sfruttate il loro intuito, quando ne avete bisogno. Qualcosa di semplice come parlare di vostre preoccupazioni fornirà uno sbocco per la vostra ansia e stress e fornire una nuova prospettiva sulla situazione Chiedere aiuto mitigherà lo stress e rafforzerà i rapporti con i vostri supporter.

 di Travis Bradberry (Fonte: Forbes)

Se anche questo articolo è stato di tuo gradimento, ed è utile nella tua vita e pensi possa migliorare la vita di altre persone Condividilo sui Social e commenta qui sotto aiutandoci a migliorare. Ci teniamo a conoscere il tuo punto di vista, la tua critica o la tua storia. Grazie.

Ricevi anche tu le nostre News

Iscriviti Adesso e Ricevi le nostre migliori News direttamente alla tua email.

Noi AMIAMO la Privacy e la Tua e Garantita al 100%.

 

Inserisci il Tuo Commento

Commenti